19 Gennaio 2015
dal Mondo

Conferma da Google per l'avvio dei colloqui con le case automobilistiche, ed i fornitori per la costruzione di automobili auto-guida.

Chris Urmson, il capo del progetto Google, ha avviato i colloqui con la maggior parte delle principali case automobilistiche del mondo e assemblato un team di fornitori globali per accelerare la sua spinta per portare le automobili auto-guida sul mercato.

Ecco i fornitori di nome; Bosch, che fornisce elettronica di potenza e radar a lungo raggio di Google; ZF Lenksysteme, che fornisce un nuovo meccanismo di sterzo; LG Electronics, che fornisce le batterie, Continental e Roush.

Urmson conferma che Roush, società statunitense di progettazione speciali, ha costruito il podlike due posti che Google prevede di iniziare i test sulle strade pubbliche quest'anno.
Google non ha chiesto ad una grande casa automobilistica la costruzione di questa macchina, Urmson ha detto durante una discussione il Mercoledì presso la Automotive News World Congress, ma intende farlo in futuro, quando si cercherà di commercializzare la sua tecnologia.

"Ad un certo punto, avremo l'intenzione di cercare il trovare partner per costruire veicoli completi, e portare la tecnologia sul mercato", ha detto Urmson.

Alla domanda se questo potrebbe essere, ha risposto: "quando sarà sicuro e pronto.", rifiutando di nominare le imprese o condividere i dettagli delle loro discussioni. Reuters ha riferito in precedenza che i produttori contattati da Google sono stati General Motors, Ford Motor, Toyota Motor Corp., Daimler e Volkswagen Group.

Google prevede di implementare una flotta di prova di prototipi Roush-costruiti nel 2015. A fine test, le vetture saranno in grado di muoversi senza un volante, freni e acceleratore e senza un passeggero umano. A causa dei regolamenti della California, saranno aggiunti dei controlli e test driver accompagneranno al volante la vettura quando viaggierà sulle strade pubbliche.

L'aspettativa di Urmson è che i primi veicoli completamente autonomi saranno pronti per la produzione entro cinque anni rispecchiando la posizione espressa il giorno prima dal CEO di Tesla Motors Elon Musk.

Musk, che ha parlato Martedì al Automotive News World Congress, si aspetta che la mancanza di regolamenti federali chiari riguardanti le automobili auto-guida potrebbero ritardare la loro introduzione sul mercato fino al 2022 o 2023.

Ostacoli normativi?

Urmson, tuttavia, ha detto che i suoi colleghi di Google "non vedono alcun particolare ostacolo normativo."

Google è sta informando la National Highway Traffic Safety Administration, il capo del regolatore auto degli Stati Uniti, "fin dall'inizio del nostro programma", ha detto Urmson. "La cosa peggiore che potremmo fare è sorprenderli."

Google sta sviluppando i sistemi e i componenti per l'auto-guida con fornitori di ricambi auto come Continental, Robert Bosch, ZF e LG Electronics. I prototipi utilizzano microprocessori realizzati da Nvidia Corp, un produttore di chip Silicon Valley che fornisce anche Mercedes-Benz e altre case automobilistiche.

Due di quei partner - Continental e Bosch - hanno sviluppato le loro auto senza conducente come parte del loro impegno per la progettazione software e hardware per evitare le collisioni. Samir Salman, CEO Continental Nord America, ha detto che la sua azienda contribuirà a progettare la flotta di Google con freni, pneumatici, controllori del telaio e sistemi elettronici.

"Abbiamo lavorato con loro per un po '", ha detto Salman. "Ora ci concentreremo per costruire i prototipi. Questo è il nostro obiettivo."