17 Novembre 2014
Europa

Zetsche vede significative sinergie tra AMG-MV Agusta.

Il CEO di Daimler Dieter Zetsche, ha detto lancerà un'attività di cross-marketing tra la sua divisione sportiva ed il brand italiano Mercedes-AMG MV Agusta.

La commercializzazione tie-up tra Mercedes-AMG e MV Agusta andrà a sostituire un rapporto simile con Ducati, una casa motociclistica italiana acquisita dalla divisione Audi di Volkswagen Group.

Zetsche vede un grande potenziale per il cross-marketing con MV Agusta, un nome leggendario nel mondo del motociclismo, che tra titoli del campionato piloti e costruttori, ne ha vinti almeno 75.

I profili dei clienti che acquistano vetture ad alte prestazioni AMG e superbike di MV Agusta sono molto simili, Zetsche ha detto a margine del lancio delle nuove vetture Smart Forfour e ForTwo qui.

Daimler ha detto che il 31 ottobre avrebbe acquistato una quota del 25% della MV Agusta attraverso la sua unità di AMG per prendere un posto a bordo dell'azienda motociclistica.

Zetsche ha detto che il collegamento di Daimler con MV Agusta ha lo stesso potenziale di cross-marketing della società che aveva prima con Ducati, terminata bruscamente nel luglio 2012, quando Audi ha acquistato Ducati per € 860.000.000. Ha detto che Mercedes non diventerà un produttore di moto, né deciderà quali motori saranno utilizzati per le moto MV Agusta.

Daimler non ha rivelato i termini finanziari dell'acquisizione del marchio MV Agusta. Inoltre non ha fornito i dettagli delle vendite programmate e sinergie di marketing.

I modelli Moto MV Agusta probabilmente saranno presto venduti nei centri prestazioni AMG selezionati dai 260 totali in tutto il mondo.

MV Agusta ha un portafoglio di prodotti di moto a tre e quattro cilindri con motori di 675cc a 1100cc, al prezzo di € 7.000 a € 18.000 in Italia.

La società è stata fondata nel 1945 come Meccanica Verghera Agusta. Il brand è quasi scomparso nel 1970 a causa di problemi finanziari e ha avuto diversi proprietari, tra cui Harley-Davidson e di proprietà dello Stato casa automobilistica malese Proton.

L'imprenditore Claudio Castiglioni, che ha fatto rivivere l'azienda nel 1992 con il noto designer Massimo Tamburini, ha riacquistato di nuovo il marchio nel 2010, poco prima di morire, ora gestito dal figlio, Giovanni Castiglioni.

L'azienda impiega 260 persone presso la sua sede a Samarate, a nord ovest di Milano.