08 Aprile 2019

Il capo Peugeot Imparato, spinge per allineare l'elettrizzazione.

Il marchio Peugeot è stato la forza trainante della performance record finanziaria e di vendita del Gruppo PSA. I crossover 3008 e 5008 sono diventati dei successi internazionali mentre auto come la 2008, 208 e la 308 continuano ad essere molto richieste. Quest'anno, Peugeot venderà una versione full-electric della nuova 208, insieme alle versioni ibride plug-in di 508 e 3008. Jean-Philippe Imparato, CEO di Peugeot, ha parlato del futuro del marchio con il corrispondente di Automotive News Europe Peter Sigal.

Con l'introduzione della e-208, Peugeot sta vendendo per la prima volta un vero veicolo elettrico per il mercato di massa. Come convincerai gli acquirenti a scegliere un propulsore elettrico?

Ci sono tre messaggi chiave attorno alla 208: il primo è il design. Pensiamo che sia irresistibile, e non c'è differenza tra la combustione interna e le versioni elettriche. Il secondo punto è il design i-Cockpit, che è stato un successo nelle 3008 e 508. È anche la prima vettura del segmento con una trasmissione automatica a otto rapporti. Ma il messaggio principale che vogliamo inviare è: semplifichiamo la scelta del propulsore in base all'utilizzo della vettura.

Qual è la tua strategia di vendita?
Ci stiamo concentrando sul valore residuo della macchina, passando da un focus sul MSRP / prezzo di vendita suggerito dal produttore / a TCO / costo totale di proprietà / e leasing. In alcuni paesi, a seconda degli incentivi e delle tasse sul CO2, il TCO per la 208 elettrica sarà lo stesso di un modello a benzina con un cambio automatico. Per un affitto di 48 mesi, stiamo offrendo la versione a benzina per 269 euro al mese, diesel per 289 euro ed elettrico per 299 euro. Queste cifre mostrano che nei prossimi cinque-sei anni il mercato dei veicoli elettrici si sposterà molto. La vera domanda è l'infrastruttura.
 

Il CEO del PSA Carlos Tavares ha detto che Peugeot avrebbe guidato il ritorno di PSA in Nord America. Cosa può portare la Peugeot sul mercato?
Illustrerò il piano l'anno prossimo. Vogliamo tornare in modo scalabile e non vogliamo sprecare miliardi nelle operazioni. Ho studiato il mercato da anni e abbiamo scoperto che la nostra storia è molto apprezzata, così come il nostro design, incluso l'i-Cockpit, così come la nostra esperienza di guida. Quando abbiamo lanciato il 3008 crossover compatto, all'inizio del 2017, il feedback che abbiamo ricevuto, anche dai focus group in California, è stato: "Wow, questa macchina è super". Vogliamo bilanciare il nostro rischio tra Europa e fuori Europa perché al momento siamo troppo centrati sull'Europa.

PSA ha faticato in Cina. Cosa può fare Peugeot per contribuire a un ritorno lì?
Nei prossimi quattro mesi la line-up venduta da Peugeot in Cina avrà un'età media di 3 anni, quindi è una formazione giovane. Avremo il nuovo modello 508L, modello allungato del passo, il 4008, venduto come il 3008 in Europa, il 5008 e la 408, berlina compatta.

Non vogliamo cadere nella trappola di offrire grandi sconti. Consolideremo anche la nostra rete di concessionari. Penso che 200 sia il livello giusto, a condizione che siano redditizi. Ora ne abbiamo più di 350. Devi essere pronto per far fronte alle vendite di auto nuove, vendite di auto usate, post-vendita e parti. Se ti concentri solo sulle vendite di auto nuove, in un mercato in declino, sei nei guai. Quindi, stiamo cercando stabilità, tra 10.000 e 20.000 auto al mese, e per rendere redditizia la nostra joint venture.

Il nuovo concept 508 Peugeot Sport Engineered che hai presentato al Salone di Ginevra il mese scorso è un ibrido plug-in ad altissime prestazioni, con 400 CV e trazione integrale. Esiste un mercato per questo rispetto alle convenzionali varianti ad alta potenza come la GTI 308?
Sto scommettendo sì perché i modelli sportivi tradizionali come la 308 GTI scompariranno a causa delle normative sulle emissioni. Pagare un extra di 10.000 euro in ammende per le emissioni per veicolo non è un modo etico di guidare il cambiamento verso veicoli più puliti. Puoi avere un'auto divertente da guidare che rispetti anche la transizione energetica con cui stiamo affrontando.

Potremmo vedere una versione di produzione del concept di coupé sportiva e-Legend?
Ovviamente, abbiamo avuto ottimi riscontri per quel modello. Una volta che gestiremo l'EV nel prossimo anno, decideremo sì o no, ma preferisco mettere i nostri soldi nella transizione di modelli elettrificati adesso piuttosto che sull'e-Legend, che sarebbe un investimento di circa 250 milioni di euro. Trovare 20.000 clienti a circa 80.000 euro in auto non è così facile.