15 Ottobre 2018
Europa

VW, Skoda, Audi e Seat, si preparano a buoni risultati di vendite dopo essere arrivati a regime con i test di omologazione WLTP.

I marchi del gruppo Volkswagen hanno visto le loro vendite europee crollare a settembre, dopo che la domanda è stata colpita dall'introduzione di un nuovo regime di test sui veicoli nell'Unione europea.

Il successo delle vendite ha fatto registrare buoni risultati ad agosto, quando molte case automobilistiche hanno offerto incentivi per eliminare le scorte dei concessionari in vista dei test di omologazione delle procedure per veicoli leggeri (WLTP) in tutto il mondo che sono entrati in vigore il 1 settembre.

Le consegne di marchi VW sono diminuite del 43% in Europa a settembre. Il declino ha causato un calo del 18% delle consegne globali del marchio, ha detto VW in una nota.

Il capo vendite del marchio VW, Juergen Stackmann, ha detto che la società si aspettava che le vendite diminuissero dopo le vendite record in estate. Le vendite di ottobre saranno anche influenzate dal passaggio all'euro, ha detto. "A partire da novembre, saremo pronti per lo sprint di fine anno in Europa", ha dichiarato Stackmann.

Diversi modelli VW più venduti non avevano rispettato le regole WLTP, creando blocchi nelle consegne. Le versioni più vendute di tutti i modelli di marca VW ora sono conformi alle nuove regole, ha detto la società.

Le vendite europee di Audi sono crollate del 56% a settembre, causando un calo del 22% del volume globale del marchio per il mese. Il declino ha seguito risultati di vendite superiori alla media in Europa nei due mesi precedenti a causa della vendita di modelli in magazzino, ha detto Audi in una nota.

"I negozi sempre più vuoti e le restrizioni nel portafoglio vendite hanno avuto un effetto negativo sulle consegne nel mese di settembre", ha detto Audi. La società prevede che le consegne di fine anno saranno quasi allo stesso livello dell'anno scorso.

Skoda ha dichiarato che le vendite sono diminuite del 33% nell'Europa occidentale e del 16% a livello globale. Alcune trasmissioni del motore sono temporaneamente non disponibili mentre l'azienda lavora per completare l'omologazione di tutte le varianti del modello, ha detto Skoda.

Seat ha accusato un calo del 21% delle sue vendite globali a settembre su WLTP, ma non ha rilasciato alcun dato totale. L'ultimo trimestre sarà una "sfida" perché il WLTP avrà un impatto sul numero di veicoli immatricolati in Europa, ha detto il presidente di Seat Luca de Meo in un comunicato. Le vendite sono calate pesantemente nei mercati chiave, facendo segnare il 55% in Germania, il 39% in Italia e il 37% nel Regno Unito, secondo i dati ufficiali dei paesi.

La maggior parte delle case automobilistiche ha reso le loro flotte conformi a WLTP, i cui risultati sono ora più vicini all'utilizzo nel mondo reale rispetto ai dati creati dai precedenti test del New European Driving Cycle (NEDC). Herbert Diess, CEO del gruppo VW, ha dichiarato ad agosto che la carenza di ingegneri ha ostacolato gli sforzi per far sì che le auto del gruppo rispettino le regole WLTP.

Venerdì, VW ha dichiarato che le vendite del gruppo in tutti i suoi marchi sono scese del 18% a 827.700 in tutto il mondo a settembre, con consegne in calo del 42% nell'Europa occidentale e del 37% in Europa.

"Ci aspettiamo che novembre e dicembre diventino mesi più forti in questa regione, il passaggio al WLTP di tutte le marche sarà praticamente completato entro la fine dell'anno", ha detto il direttore delle vendite del gruppo VW Christian Dahlheim in una nota.