09 Luglio 2018
Europa

Musk conferma che i norvegesi "hanno ragione di essere arrabbiati" con Tesla.

Elon Musk ha detto che le frustrazioni dei proprietari di Tesla in Norvegia, uno dei più grandi mercati della casa automobilistica, sono giustificate.

"I norvegesi hanno ragione a essere arrabbiati con Tesla", ha detto il CEO in un tweet. "Stiamo riscontrando problemi nell'espansione delle nostre strutture di servizio a Oslo in particolare, in grado di risolverli rapidamente con i furgoni di servizio mobile Tesla, ma siamo in attesa dell'autorizzazione governativa per farlo".

Il produttore di auto elettriche di Palo Alto, con sede in California, è il quarto più in alto nell'elenco di società di cui il Consiglio dei consumatori norvegese ha ricevuto reclami nel primo semestre di quest'anno, ha detto l'agenzia finanziata dal governo in un rapporto del 4 luglio. E'stato contattato 118 volte dai consumatori per quanto riguarda Tesla.

I clienti hanno faticato a mettersi in contatto con il servizio clienti e diversi si sono lamentati delle consegne in ritardo, segnalate in precedenza da Newswire norvegese NTB. Un rappresentante di Tesla in Norvegia ha dichiarato a NTB che stanno lavorando per aumentare la propria capacità di rispondere al forte aumento del numero di Tesla nel paese.

Tesla ha aumentato il suo team di assistenza in Norvegia del 30% e punta a raddoppiare le dimensioni del gruppo entro la fine dell'anno, ha detto un portavoce via email. La società, che sta costruendo un grande centro servizi a Oslo, sta cercando l'approvazione per quadruplicare la sua capacità di servizi mobili, ha detto.

I ricavi del primo trimestre delle vendite della casa automobilistica in Norvegia ammontavano a circa 162 milioni di dollari, secondo il rapporto trimestrale della compagnia. Le vendite in Cina sono state di $ 509 milioni, mentre le vendite negli Stati Uniti hanno totalizzato $ 1,8 miliardi.

Le azioni di Tesla sono scivolate dello 0,6% giovedì, estendendo il loro calo questa settimana mentre gli analisti si chiedono se l'azienda possa sostenere livelli più alti di produzione della sua berlina Model 3.

La Norvegia, con circa 8.500 Tesla vendute l'anno scorso, è il secondo mercato europeo per veicoli elettrici dopo la Germania.