25 Giugno 2018
dal Mondo

Le speranze di GM per una rinascita del diesel iniziano a Torino.

Questa città industriale del nord Italia è famosa per essere la casa della Fiat, e quindi di Fiat Chrysler Automobiles, ma è anche sede di un'operazione chiave nella guida di General Motors per ridurre il consumo di carburante nei suoi motori a combustione negli Stati Uniti e nel mondo.

GM Powertrain Torino è il luogo in cui la casa automobilistica sviluppa i suoi nuovi propulsori diesel, e nonostante abbia venduto la maggior parte delle sue attività europee al gruppo francese PSA lo scorso anno, GM si sta aggrappando e addirittura investe nel centro tecnico di Torino come le sue ambizioni per la crescita del carburante per i mercati al di fuori dell'Europa.

"Abbiamo una strategia importante per il diesel, stiamo lavorando per far aumentare le vendite negli Stati Uniti", ha detto Pierpaolo Antonioli, responsabile del centro di sviluppo GM di Torino, a margine del Automotive News Europe Congress questo mese.

Il centro, nato dalle ceneri della fallita alleanza powertrain GM-Fiat, impiega 750 persone, tra cui alcuni degli ingegneri diesel più capaci del settore. Tra le sue creazioni vi è il motore diesel Duramax da 3,0 litri sei cilindri in linea annunciato a gennaio per il nuovo pick-up full-size Chevrolet Silverado, che si prevede crei 30 mpg. L'unità è la prima ad essere costruita utilizzando la nuova architettura del motore diesel GM sviluppata in Italia, che segue la Cylinder Set Strategy, la prima volta utilizzata nei motori a benzina, ha detto Antonioli.

GM ha detto di aver venduto più di 600.000 diesel a livello globale nel 2017 - 360.000 dal gruppo GM, secondo LMC Automotive, e il resto da Opel. La GM ha venduto diesel anche negli Stati Uniti, in Tailandia, in Brasile, in Australia, in India e nella Corea del Sud. Chevrolet afferma di offrire più modelli diesel rispetto a qualsiasi altra marca negli Stati Uniti, con varianti diesel disponibili per i modelli Equinox, Cruze, Colorado, Express, Silverado 1500 e Silverado HD.

GM attualmente acquista i motori diesel quattro cilindri sviluppati a Torino per Equinox e Cruze dal PSA dopo la vendita di Opel. Questi potrebbero essere sostituiti da una nuova variante della gamma diesel CSS prevista per il prossimo anno. Antonioli ha detto che l'architettura CSS include diesel a quattro e tre cilindri.

Antonioli ha detto che era fiducioso che il diesel si riprendesse dai danni causati dalle rivelazioni che VW e altri produttori stavano ingannando i test delle emissioni diesel, e GM ha detto che spera di catturare alcuni compratori VW disorientati mentre il marchio si allontana dal diesel.

"Tutti sono rimasti sorpresi dallo scandalo", ha detto. "C'è voluto del tempo per reagire e iniziare a dire che il diesel non è così "sporco", a mio parere la sua reputazione può essere recuperata".