14 Maggio 2018
dal Mondo

GM vede design personalizzato e proprietà personale per le auto a guida autonoma.

General Motors, che pianifica una flotta di robot-assistenti in condivisione per il prossimo anno, sta esaminando ulteriori opportunità di business per le auto a guida autonoma, come ad esempio progetti personalizzati che potrebbero essere quasi irriconoscibili da quelli di oggi.

I veicoli progettati su misura potrebbero essere posseduti o affittati dai singoli clienti, compresi quelli al di fuori delle grandi città, e utilizzati in applicazioni di car sharing peer-to-peer, ha affermato Mike Abelson, vicepresidente della strategia globale di GM.

Secondo Abelson, GM sta "pensando a diversi modelli" per ricavare profitti dalle auto a guida autonoma, intervenendo alla conferenza Car of the Future di City a New York.

Abelson, uno dei principali architetti del futuro nel settore dei trasporti di GM, ha affermato che le auto a guida automatica utilizzate per la condivisione del viaggio "si evolveranno rapidamente in veicoli costruiti appositamente" che non assomiglieranno alle auto convenzionali.

Mentre GM inizialmente utilizzerà versioni appositamente modificate della Chevrolet Bolt EV per la sua flotta robotaxi nel 2019, la prossima ondata di veicoli senza conducente della casa automobilistica americana eliminerà il volante e i pedali e potrebbero includere diverse disposizioni di seduta.

Il design dei veicoli sarebbe continuamente adeguato per offrire ai clienti "un'esperienza più attraente", ha affermato.

I primi leader nell'implementazione di auto a guida autonoma, come GM e Google affiliato Waymo, "avranno l'opportunità di assumere un ruolo guida in nuovi modelli di business che guideranno la redditività delle loro società", ha dichiarato John Hoffecker, vice presidente dei consulenti AlixPartners.

Abelson ha detto che GM crede che i veicoli a guida autonoma di proprietà personale "costituiranno un grande business in futuro", specialmente nelle aree rurali scarsamente popolate dove la condivisione della corsa potrebbe non arrivare per anni.

Si prevede che la divisione commerciale di GM commerciale potrebbe diventare un freno al costo delle auto a guida autonoma in futuro, ha affermato Abelson.

L'accessibilità è vista come la più grande sfida nell'estendere la proprietà di auto a guida autonoma alle persone. Ma potrebbero scegliere di mettere i loro veicoli in un servizio di condivisione peer-to-peer, come quelli proposti da Tesla e GM, e condividere le entrate con le aziende che gestiscono tali servizi.

Hoffecker ha detto che i costi stanno "scendendo drasticamente", al punto che le persone dovrebbero essere in grado di acquistare auto a guida autonoma entro il 2023/25.