03 Aprile 2018
Europa

Tesla rientra nella lista dei sussidi EV tedeschi.

Gli acquirenti di Tesla in Germania possono richiedere nuovamente i sussidi perché un'agenzia governativa ha posto fine alla controversia con il fabbricante d'auto statunitense, a prescindere dal fatto che il suo Modello S fosse troppo costoso per poter beneficiare del sistema di incentivi EV.

Una valutazione indipendente ha dimostrato che una versione base della Model S era disponibile per meno di 60.000 euro ($ 74.000) e le auto sono quindi ammissibili, ha detto a Reuters l'Ufficio federale tedesco per gli affari economici e il controllo delle esportazioni (BAFA).

La Germania nel 2016 ha lanciato lo schema di incentivi del valore di circa 1 miliardo di euro e parzialmente finanziato dall'industria automobilistica tedesca per incrementare l'utilizzo di auto elettriche, ma include una linea di base per esentare i modelli di lusso.

BAFA ha inaspettatamente tolto i veicoli di Tesla dalla lista a dicembre, dicendo che i clienti potevano ordinare la versione base Model S senza caratteristiche extra che spingessero la macchina oltre il limite di prezzo.

Tesla ha negato al momento che la versione senza fronzoli non fosse disponibile e ha detto che un modello era sempre disponibile al di sotto del prezzo limite.

Il BAFA ha affermato che sta comunque rivedendo le domande di sovvenzione approvate in precedenza, il che potrebbe significare che gli acquirenti potrebbero essere invitati a rimborsare i sussidi che hanno già ricevuto.

BAFA ha ricevuto un totale di 1.275 domande di sussidi per gli acquisti di Tesla, secondo il suo sito web. Non è stato immediatamente chiaro quanti di questi sono stati approvati prima che l'agenzia abbia rimosso Tesla dalla sua lista a dicembre.

Sotto il regime di sussidio, gli acquirenti ottengono 4.000 euro per l'acquisto di veicoli completamente elettrici e 3.000 euro per gli ibridi plug-in.