19 Marzo 2018
Europa

Le vendite in Europa a febbraio aumentano del 4% trascinate dalle domande dei mercati tedesco, francese e spagnolo.

Le vendite di auto europee sono aumentate del 4% a febbraio, grazie ai forti guadagni in Germania, Francia e Spagna e alla solida domanda di marchi di massa, tra cui Dacia, Seat e Peugeot, secondo i dati dell'organismo industriale ACEA di Bruxelles.

Le immatricolazioni sono aumentate a 1,16 milioni di auto nel mese scorso nei mercati dell'Unione Europea e dell'EFTA, ACEA ha detto giovedì, da 1,11 milioni di un anno prima.

A febbraio, le vendite sono aumentate del 5,5%, pari a 2,44 milioni.

La maggior parte dei principali mercati europei della regione ha registrato una crescita il mese scorso, ad eccezione del Regno Unito, dove le vendite sono diminuite del 2,8%, l'undicesimo calo mensile consecutivo, secondo i dati ACEA. Le iscrizioni in Italia sono diminuite dell'1,4%.

In Germania, il più grande mercato europeo, le vendite sono aumentate del 7,4%, mentre le immatricolazioni in Francia hanno guadagnato il 4,3% e in Spagna il 13%.

Le vendite del marchio Dacia di Renault Group sono aumentate del 24%, mentre Seat di VW Group sono aumentate del 20%. Peugeot è stato uno dei maggiori brand trainanti in quanto il volume è aumentato del 16%.

La rosa dei veicoli a marchio VW è aumentata dell'8,1%.

Il volume dei marchi Renault e Fiat è sceso dello 0,9% e dell'8,8%, rispettivamente, secondo ACEA.