05 Marzo 2018
Europa

Decisione del tribunale tedesco potrebbe accelerare la scomparsa del diesel.

Una sentenza del più alto tribunale amministrativo federale tedesco legata alle restrizioni su dove alcuni motori diesel possono essere guidati, sembra accelerare la scomparsa della tecnologia in lotta per le preoccupazioni sull'inquinamento atmosferico.

I giudici amministrativi più importanti in Germania hanno confermato le sentenze di tribunali di grado inferiore che hanno spinto Stoccarda e Dusseldorf a rimuovere i vecchi veicoli diesel dai centri città per migliorare la qualità dell'aria. La decisione, che definisce il divieto "in generale ammissibile", rappresenta un ostacolo legale per la crescente opposizione al diesel in seguito allo scandalo fraudolento del gruppo Volkswagen.

"Stiamo assistendo alla morte strisciante del diesel", ha detto Stefan Bratzel, direttore del Centro di gestione automobilistica presso l'Università di Scienze applicate di Bergisch Gladbach, in Germania. La tecnologia sopravviverà ancora in alcuni segmenti come i camion, ma "se sei un acquirente di auto private, è molto difficile scegliere il diesel: l'insicurezza sta crescendo".

La decisione dei giudici è un progetto per decine di comuni che lottano con livelli eccessivi di biossido di azoto provocato dallo smog, che è principalmente emesso dai veicoli diesel. I tribunali di grado inferiore hanno affermato che vietare le auto diesel nei centri urbani è il modo più efficace per ridurre rapidamente i livelli dei gas di scarico e rispettare i limiti di inquinamento dell'Unione europea.

La sentenza colpisce oltre 10 milioni di proprietari di veicoli in Germania e potrebbe avere effetti a catena in tutta Europa.

I conducenti e le case automobilistiche hanno osservato con ansia il caso, che potrebbe colpire il valore di rivendita di veicoli più vecchi o accelerare costosi aggiornamenti ai sistemi di emissioni.

Le azioni di Volkswagen, BMW e Daimler sono tutte scese dopo la sentenza della corte.

I sostenitori del diesel hanno combattuto una dura battaglia da quando lo scandalo sulle emissioni fraudolente di VW è stato reso pubblico nel settembre 2015. All'epoca i veicoli rappresentavano quasi la metà delle vendite di auto in Germania. Questo è caduto a un terzo, come un flusso costante di notizie sulle emissioni eccessive del mondo reale ha minato la casa automobilistica, la quale afferma che la tecnologia è pulita.

Alcune città mirano a muoversi rapidamente limitando la libera circolazione delle auto diesel. Amburgo, la seconda città più grande della Germania, ha detto che prevede di eliminare gradualmente le restrizioni su due strade in poche settimane, riferisce Manager Magazin, citando il senatore dell'ambiente Jens Kerstan.

Mentre l'applicazione dei divieti finirebbe per colpire le città colpite, la sentenza del tribunale aumenta almeno la pressione sulle case automobilistiche per fornire riparazioni hardware per i veicoli diesel più vecchi, una mossa che potrebbe costare all'industria 14,5 miliardi di euro ($ 17,9 miliardi), secondo Evercore ISI.