05 Febbraio 2018
Europa

Il Regno Unito pianifica multe illimitate per gli imbroglioni delle emissioni.

Il governo del Regno Unito ha in programma di penalizzare le case automobilistiche che cercheranno di aggirare i test delle emissioni con accuse penali che vanno "al di là" delle regole europee, compresa la minaccia di multe illimitate.

Le misure, che sono state sottoposte a consultazione pubblica, mirano a prevenire il ripetersi dello scandalo del gruppo Volkswagen in cui 11 milioni di auto sono state dotate di software che ha modificato i sistemi di controllo delle emissioni durante le prove. Al di fuori dei test, i veicoli rilasciano fino a 40 volte più ossido di azoto di quanto consentito dalle normative.

"Continuiamo a prendere estremamente sul serio le azioni inaccettabili di Volkswagen e stiamo definendo nuove misure per reprimere i trucchi sulle emissioni in futuro", ha dichiarato il ministro dei trasporti Jesse Norman in una dichiarazione inviata per posta elettronica. "Quelli che imbrogliano dovrebbero essere tenuti in debito conto in questo paese, legalmente e finanziariamente, per le loro azioni".

Le regole potrebbero estendersi a qualsiasi importatore che porti un prodotto non conforme nel Regno Unito, ha detto il governo. Altre proposte per migliorare la qualità dell'aria e la sicurezza stradale includono l'aggiornamento delle informazioni del consumatore per mostrare il risultato di test più rigorosi sul risparmio di carburante delle nuove auto.

La Society of Motor Manufacturers and Traders, un ente industriale, ha risposto alle proposte con una dichiarazione secondo cui i consumatori del Regno Unito "possono essere sicuri di acquistare le auto più pulite e sicure della storia".

"Ogni nuova vettura venduta nel Regno Unito soddisfa le più rigide normative che regolano tutto, dalla sicurezza alle norme sulle emissioni e il modo in cui i veicoli sono testati e approvati per la vendita", ha dichiarato il CEO SMMT Mike Hawes.