27 Dicembre 2017
dal Mondo

Gli Stati Uniti approvano la correzione delle emissioni per 24.000 Audi diesel da 3,0 litri.

L'Agenzia per la protezione dell'ambiente degli Stati Uniti e il Consiglio delle risorse aeree della California hanno annunciato di aver approvato una correzione delle emissioni per 24.000 autovetture Audi da 3,0 litri.

La nuova omologazione copre i veicoli diesel Audi A6 Quattro, A7 Quattro, A8, A8L e Q5 2014/2016. La correzione approvata comporta la rimozione del software del dispositivo che riduce l'efficacia del controllo delle emissioni e sostituisce alcuni componenti hardware. In precedenza, gli uffici addetti avevano approvato una soluzione per 38.000 altri diesel da 3,0 litri.

VW ha detto di essere soddisfatta, ottenendo l'approvazione per le riparazioni di oltre il 75% dei diesel da 3,0 litri, e spera di ottenere presto l'approvazione dei diesel rimanenti, quasi 20.000 veicoli. Le approvazioni comporteranno risparmi significativi per la casa automobilistica.

In base ad un accordo approvato dal giudice distrettuale degli Stati Uniti Charles Breyer a maggio, VW sarebbe stata costretta a riacquistare i veicoli se non avesse ottenuto l'approvazione governativa per le riparazioni. Nell'accordo, VW ha accettato di spendere almeno 1,22 miliardi di dollari per riparare o riacquistare quasi 80.000 veicoli con motori da 3,0 litri. Ha anche accettato di pagare i proprietari dei veicoli riparati tra $ 8.500 e $ 17.000.

Volkswagen avrebbe potuto essere costretta a pagare fino a 4,04 miliardi di dollari se gli uffici non avessero approvato le correzioni per tutti i veicoli da 3,0 litri.

Separatamente, un giudice della corte di stato in Alabama ha respinto una causa martedì inoltrata dallo stato contro Volkswagen. Il mese scorso VW ha risolto una causa statale separata presentata dal New Jersey per $ 69 milioni. Nel 2016, Breyer ha approvato un accordo separato per Volkswagen del valore di $ 14,7 miliardi, richiedendo di ricomprare 475.000 veicoli inquinanti con motori da 2,0 litri.

In totale, VW ha ora accettato di spendere fino a $ 25 miliardi negli Stati Uniti per far fronte alle richieste dei proprietari, degli regolatori ambientali, degli Stati Uniti e dei concessionari e di fare offerte di riacquisto.

Ad aprile, Volkswagen, che ha ammesso di eludere il sistema di controllo delle emissioni nei veicoli diesel statunitensi, è stata condannata a tre anni di libertà vigilata dopo essersi dichiarata colpevole di tre reati.

VW ha detto che a settembre ci sono voluti altri 3 miliardi di dollari per riparare i motori diesel degli Stati Uniti, arrivando ad un conto totale per il suo scandalo delle emissioni a circa $ 30 miliardi.

Il gruppo Volkswagen guarda oltre la crisi delle emissioni diesel. La società sta lavorando per mettere alle spalle lo scandalo di due anni e cercare di trasformarsi in una società di auto elettriche per il mercato di massa.