13 Novembre 2017
dal Mondo

BMW, Mercedes, Porsche fa fronte alle multe per violazione delle regole sulle emissioni in Sud Corea.

La Corea del Sud prevede di imporre un ammontare complessivo di 70,3 miliardi di won ($ 63,1 milioni) a BMW Group, Mercedes-Benz e Porsche, citando violazioni delle norme sulle emissioni, ha dichiarato il ministero dell'ambiente.

La dogana principale di Seoul, parte dell'agenzia doganale del paese, ha anche chiesto ai pubblici ministeri di sondare le tre unità per violazione della legislazione doganale come le importazioni illegali, ha aggiunto il ministero.

La BMW sarà condannata a pagare 60,8 miliardi di dollari per aver falsificato i documenti sui risultati delle prove sulle emissioni e non ottenendo l'approvazione per i cambiamenti nei componenti di controllo delle emissioni prima che le loro auto venissero vendute, ha dichiarato in un comunicato il Ministero dell'Ambiente.

Mercedes e Porsche saranno multate rispettivamente di circa 7,8 miliardi di won e 1,7 miliardi di won per non aver ottenuto l'approvazione per i cambiamenti nelle componenti di controllo delle emissioni prima delle vendite di automobili.

I certificati di efficienza del carburante saranno annullati entro la metà di novembre e le vendite saranno fermate per 28 modelli BMW, ha detto il ministero. Questa misura non riguarda le automobili che sono già state vendute, ha aggiunto.

BMW ha affermato di "collaborare fedelmente" con il governo sulla loro sonda in errori di documentazione del certificato e prenderà le misure necessarie.

Alcune delle 200.000 vetture erano state importate attraverso le dogane tra il 2012/2017 prima di ricevere l'approvazione delle modifiche dei componenti, ha dichiarato Mercedes.

I processi interni saranno rafforzati per evitare futuri casi simili, ha detto il produttore di automobili.

Una portavoce della Porsche in Corea ha dichiarato che la misura del ministero non avrà alcun impatto sulla loro attività, in quanto il componente di penalità cambia tra il 2010 e il 2015, e tutte le automobili in vendita attualmente sono certificate adeguatamente.