18 Settembre 2017
dal Mondo

Skoda ancora aperta ad una partnership in India per un'auto low-cost.

Skoda è aperta a collaborare con altri produttori di automobili per raggiungere l'obiettivo di costruire un'auto a basso costo per i mercati emergenti, nonostante la chiusura dei contatti con il potenziale partner Tata Motors, ha affermato il CEO Bernhard Maier.

Skoda, commissionata dal Gruppo Volkswagen, di esplorare una piattaforma di auto entry level con particolare attenzione al mercato indiano, ha concluso i colloqui sul progetto con Tata il mese scorso, dopo che la loro cooperazione non è riuscita a centrare gli obiettivi di risparmio comune.

Mentre Skoda ha da allora valutato unilateralmente se la piattaforma MQB A0 di VW potrebbe costituire la base per un veicolo a basso costo, è ancora aperta a collaborare con altri attori sul progetto di veicoli per i nuovi mercati emergenti.

"Siamo aperti a partneriati a condizione che producano le sinergie tecniche ed economiche desiderate", ha detto Maier in un'intervista di questa settimana allo show automobilistico di Francoforte.

Skoda ha tenuto colloqui con un gruppo di fornitori locali, ha dichiarato Maier, in quanto il costruttore ha l'obiettivo di sviluppare un veicolo a basso costo che sia conforme alle emissioni più severe del motore e ai requisiti di crash-testing richiesti in India dall'aprile 2020.

Ma ha detto che non sarà una conclusione scontata che il MQB A0 sia il salvatore nello sforzo di lunga durata di VW per elaborare un progetto commerciale per un'auto a basso costo in India.

"È chiaro che senza una localizzazione radicale e con i relativi vantaggi in termini di costi, non saremo in grado di trasformare la piattaforma MQB A0 in uno strumento competitivo in India", ha detto.

L'India dovrebbe diventare il terzo più grande mercato automobilistico mondiale entro il 2020, ma le vendite di veicoli passeggeri sono rallentati negli ultimi mesi a causa di cambiamenti politici e ad una nuova tassa sulle vendite a livello nazionale.

Un veicolo a basso costo sviluppato per l'India potrebbe anche essere lanciato in Sud America e in Medio Oriente, ha detto il premier del gruppo VW Matthias Mueller ai giornalisti presenti a Francoforte, aggiungendo che un'auto sviluppata in joint-venture con un partner cinese potrebbe essere nelle concessionarie dal 2019.