21 Agosto 2017
dal Mondo

I procuratori statunitensi propongono 3 anni di carcere all'ingegnere VW Liang.

Venerdì, i procuratori federali hanno proposto una condanna a tre anni per l'ingegnere Volkswagen James Liang per il suo ruolo nelle violazioni delle emissioni di gas diffuse che sono costate al fabbricante di automobili tedesco fino a $ 25 miliardi.

Liang, che si è dichiarato colpevole dei regolatori fuorvianti, sta collaborando con i procuratori e sarà condannato il 25 agosto.

I procuratori della corte distrettuale statunitense di Detroit hanno dichiarato che Liang, esperto di motori diesel con oltre 30 anni di esperienza in VW, "ha fornito la prospettiva di una società che ha perso i suoi proclami etici per perseguire una maggiore quota di mercato e profitti aziendali".

VW ha detto venerdì che continua a collaborare con gli investigatori federali ma ha rifiutato ulteriori commenti.

All'inizio di questo mese, Oliver Schmidt, un ex dirigente del VW, si è dichiarato colpevole al tribunale federale di Detroit in relazione allo scandalo. Rischia sette anni di carcere e una multa fino a 400.000 dollari dopo aver ammesso di aver ingannato i commissari statunitensi e violato le leggi sull'aria pulita. Schmidt sarà condannato il 6 dicembre.

Nel mese di marzo, Volkswagen si è dichiarata colpevole di tre controversie in base ad un accordo impugnato per risolvere le accuse statunitensi sull'installazione del software segreto per by passare i test sulle emissioni.

I procuratori statunitensi, finora, hanno indagato otto dirigenti attuali e ex Volkswagen.

Tra quelli precedentemente accusati ci sono Heinz-Jakob Neusser, ex capo dello sviluppo per il marchio VW e due ex capi di sviluppo del motore, Jens Hadler e Richard Dorenkamp.