08 Agosto 2017
dal Mondo

Mercedes avverte che l'aumento delle tasse di auto di lusso dell'India potrebbe rallentare l'espansione.

Mercedes-Benz ha dichiarato che la proposta dell'India di aumentare le imposte sulle vetture di lusso e sui SUV potrebbe avere un impatto sui piani di espansione del costruttore nel paese e danneggiare le vendite.

Mercedes è uno dei più grandi venditori di auto di lusso in India, e un dirigente della società di alto livello, ha detto che il cambiamento costante nella politica del paese sta portando la pianificazione a lungo termine per l'India "ad alto rischio".

"Questa decisione ribadisce ancora una volta la necessità di una tabella di marcia a lungo termine per il settore auto di lusso, che è alla fine di ricezioni di politiche arbitrarie," ha detto in un comunicato Roland Folger, amministratore delegato di Mercedes-Benz India.

"Crediamo che questo sarà un forte deterrente per la crescita delle auto di lusso", ha detto Folger, aggiungendo che il governo avrebbe dovuto aspettare almeno sei mesi prima di rivisitare i tassi.

Il 1° luglio l'India ha scelto la tassa sulle merci e sui servizi (GST) che sostituisce una moltitudine di prelievi provinciali e nazionali nella più grande riforma fiscale degli ultimi 70 anni.

Secondo la GST, la maggior parte dei veicoli sono tassati al 18% con un prelievo supplementare del 15% su alcuni tipi di auto.

In una riunione tenuta il 5 agosto un consiglio istituito per l'attuazione del nuovo regime fiscale ha deciso di aumentare il prelievo supplementare al 25%. Il consiglio deciderà più tardi quando sarà applicato il tasso più elevato.

Mercedes sta attualmente sperimentando vendite record in India. Il mese scorso le registrazioni del marchio sul mercato sono aumentate del 21%.