17 Ottobre 2016
dal Mondo

Le vendite globali del Gruppo VW aumentano del 7% in settembre potenziate dalla Cina e dall'Europa.

Volkswagen Group ha detto che le sue vendite di veicoli globale è aumentato del 7,1% il mese scorso, l'aumento più grande dallo scoppio del suo scandalo sulle emissioni diesel scoperto un anno fa.

Le consegne del gruppo sono state alimentate da un grande salto di vendite in Cina e la forte domanda in Europa, che ha stabilizzato la diminuzione del volume negli Stati Uniti e in Brasile.

Le vendite di 12 marchi della casa automobilistica è salito a 947.600 rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Questo è il più grande exploit mensile dall'aprile 2014, quando VW ha registrato un aumento dell' 8,2%, e dimostra come il gruppo può affrontare l'impatto dello scandalo.

"L'aumento delle consegne ci rende ottimisti, saremo in grado di fronteggiare le prossime sfide", ha detto il capo delle vendite del gruppo Fred Kappler in un comunicato.

Il volume del Gruppo VW è aumentato del 20% in Cina, il più grande mercato della società, e del 6,3% in Europa. Negli Stati Uniti, le vendite sono diminuite del 3,2%, mentre in Sud America, le consegne sono scese del 41%, con il Brasile, il più grande mercato della regione, che ha visto un tuffo del 59% della domanda.

Tra i marchi del gruppo, il marchio di base VW ha visto le sue vendite salire del 6,7%, il secondo aumento consecutivo della domanda dopo sei mesi di registrazioni in declino. Il marchio ha fatto le spese dello scandalo emissioni del gruppo nel corso dell'anno passato.

Le vendite globali di Audi sono aumentate dell'1,7% e il volume di Skoda è cresciuto del 14%, mentre le consegne di Seat sono salite dell' 8,2%, potenziato con l'arrivo del SUV Ateca. Porsche è aumentata del 7,2%.

Nei primi nove mesi, le consegne del gruppo sono salite del 2,4% a 7,6 milioni.