25 Luglio 2016
dal Mondo

Toyota collabora per promuovere le auto a idrogeno e per le energie rinnovabili in Usa.

Le campagne pubblicitarie in corso pro veicoli auto-guida e la tecnologia del driver assistita sono solo alcune delle attività dei produttori di auto conosciute in tutto il mondo. In mezzo a tutto questo ronzio di innovazioni, Toyota è una marca che non si ferma espandendo la sua ricerca per le energie rinnovabili sui suoi veicoli.

Considerata la migliore alternativa di carburante per Takeshi Uchiyamada, Presidente Toyota e creatore della ibrida Prius, ha ancora fiducia nell'uso delle energie rinnovabili per i veicoli, ha riferito usatoday. Come uno dei leader ambiti nel settore auto, la società sta sostenendo i benefici di auto a celle a combustibile a idrogeno ormai da anni.

Con il lancio della Toyota Mirai nel novembre dello scorso anno, circa 100 unità sono già state vendute. Uchiyamada è pronto ad affrontare una serie di ingegneri al Congresso mondiale SAE al Cobo Center di Detroit questa settimana per promuovere il potenziale delle vetture alimentate dalla tecnologia innovativa.

Tuttavia, egli sottolinea inoltre la necessità di avere stazioni di rifornimento per promuovere questa fonte di energia rinnovabile. "Il grosso problema è ... che non ci sono abbastanza stazioni di rifornimento di idrogeno. Se vogliamo che i veicoli a celle a combustibile diventino popolari, dobbiamo costruire le infrastrutture da zero", ha detto Uchiyamada. "E questo non è un compito facile".

La società ha inoltre annunciato che più di 5.600 brevetti relativi alla tecnologia rinnovabile sono stati generosamente condivisi per promuovere ulteriormente la consapevolezza e lo sviluppo. "Vogliamo incoraggiare gli altri a partecipare alla creazione della società dell'idrogeno. Impegnandosi con un potere di un cervello collettivo, queste possibilità possono diventare realtà", ha aggiunto Uchiyamada.

La nuova vettura Mirai è stata commercializzata già in California, e Toyota ha annunciato il suo piano per la disponibilità in altri stati del nord-est entro la fine dell'anno, secondo un rapporto MarketPlace precedente. L'azienda dice che il modello è stato sottoposto a test di proiettile al suo serbatoio di carburante e assicura che l'auto è sicura.