23 Maggio 2016
Europa

Il produttore dei Taxi di Londra offre $ 400 milioni per la flotta dei taxi plug-in.

Pochi giorni dopo l'insediamento, il nuovo sindaco di Londra, ha rivelato i piani per reprimere drasticamente lo smog tossico della città, il proprietario cinese del London Taxi Co. ha offerto $ 400 milioni per aiutare a finanziare la produzione di una versione ibrida plug-in del suo iconico taxi.

Zhejiang Geely Holding Group Co., titolare della ditta che produce i famosi taxi neri di Londra, ha assicurato $ 400 milioni attraverso una vendita di energia green.

Il ricavato servirà a finanziare lo sviluppo del TX5, una versione plug-in del classico 1958 FX4, presentata nel mese di ottobre nel corso di una visita di Stato nel Regno Unito dal presidente cinese Xi Jinping.

Nelle prossime due settimane, Geely si trasferirà in un nuovo stabilimento a Coventry, in Inghilterra, dove si inizierà a lavorare sulla produzione di un prototipo del TX5, ha detto Li.

 

Le vendite commerciali sono impostate per iniziare nel quarto trimestre del 2017.

Il 1 gennaio 2018 è la scadenza richiesta da Londra, quando tutti i nuovi taxi a zero emissioni saranno in servizio.

La fabbrica sarà in grado di produrre 36.000 cabine elettriche in un anno, superando di gran lunga i 23.000 taxi esistenti oggi a Londra. Li ha detto che la società è già in trattative con altre "megalopoli" europee che si sforzano di ridurre l'inquinamento dalle loro flotte di taxi.

"Questo è un punto di riferimento per noi, non solo nel senso dei fondi raccolti, ma anche per lo scopo," Frank Li, chief financial officer del gruppo, ha detto in una telefonata con i giornalisti.

Obbligazioni verdi

Un numero crescente di investitori stanno cercando di mettere i soldi in obbligazioni verdi che finanziano progetti che promettono di accelerare il passaggio da combustibili inquinanti dell'energia e dei trasporti alla tecnologia rinnovabile e pulita. Quasi $ 56 miliardi di dollari di obbligazioni verdi possono essere rilasciati nel 2016, superando il record dello scorso anno di $ 46 miliardi, secondo Bloomberg New Energy Finance.

Il legame verde di Geely è stata sottoscritta in eccesso di quasi 6 volte, secondo Angie Tang, un portavoce di Hong Kong di Barclays. La società non ha intenzione di emetterne altre nel prossimo futuro, Li ha detto.

L'operazione è la prima offerta di legame verde del credito avanzata da una società di auto a livello mondiale, secondo Barclays Plc, che era un coordinatore congiunto della questione con Bank of China Ltd., Bank of America Merrill Lynch e Societe Generale.

Le obbligazioni, con scadenza nel 2021 hanno un valore per cedola del 2,75%, il più basso di sempre per obbligazioni in dollari nell'industria automobilistica cinese, ha detto Barclays.