25 Novembre 2015
dal Mondo

Nonostante lavori più semplici del previsto, VW sborserà 6,7 miliardi di euro per il richiamo delle vetture diesel incriminate.

Volkswagen Group non ridurrà una disposizione prevista di 6,7 miliardi di euro ($ 7,1 miliardi) per le spese di richiamo dei veicoli diesel, anche se le correzioni tecniche per i veicoli interessati probabilmente risultano essere meno complesse di quanto inizialmente pensato.

Nel mese di settembre, la Volkswagen ha ammesso di aver manipolato il software in alcuni veicoli diesel e di aver imbrogliato nelle prove di emissione.

Un portavoce ha detto ai giornalisti che finché VW non sa quanto saranno i costi totali per correggere i veicoli manipolati, non vi è alcuna ragione di modificare le disposizioni previste.

Il CEO Matthias Mueller, lunedi ha detto che i passi necessari per risolvere i veicoli interessati sono "tecnicamente e finanziariamente gestibili."

VW ha presentato soluzioni tecniche per l'autorità dei trasporti federale tedesco, il KBA, per i 1.6 e 2.0 litri diesel, che rappresentano 8,2 milioni degli 8,5 milioni di veicoli interessati in Europa.

La casa automobilistica ha fornito una spiegazione delle correzioni che sono necessarie per le due gamme di motori, nonché il tempo necessario per fare il lavoro.

Per la riparazione al diesel da 1,6 litri, che richiederà l'installazione di un "trasformatore di flusso" direttamente di fronte al sensore di massa dell'aria, servirà meno di un'ora per completarlo, mentre il diesel 2.0 litri ha solo bisogno di un aggiornamento del software, che VW stima in circa 30 minuti.

VW ha detto che il richiamo delle vetture colpite in Europa avrà inizio nel mese di gennaio e si aspetta che per il completamento dei lavori, avrà bisogno dell'intero anno.

La casa automobilistica ha anche detto oggi che con le riparazioni per portare i motori in conformità con gli obiettivi di emissioni, si aspetta: "senza effetti negativi sulla potenza del motore, il consumo di carburante e le prestazioni."

Le soluzioni tecniche per i veicoli da 1.2 litri saranno presentate entro la fine del mese, ha detto Mueller.

VW si trova ad affrontare uno scandalo su tre fronti: il software barato installato su circa 11 milioni di veicoli diesel in tutto il mondo, il rating di anidride carbonica irregolari su circa 800.000 veicoli e il software discutibile in 85.000 motori diesel di maggiore cilindrata, presi di mira nell'ultimo controllo degli Stati Uniti.