09 Giugno 2015
Europa

Il CEO di Audi, Sig.Stadler, si concentra su SUV, non vede la necessità di minivan

Audi ha iniziato il programma di investimenti più grande della sua storia l'anno scorso come parte del suo sforzo per superare la BMW come il più grande fabbricante automobilistico premium del mondo entro il 2020. La società controllata dal Gruppo Volkswagen investirà 24 miliardi di euro nei prossimi cinque anni per aggiungere nuovi prodotti, tecnologie leggere, trasmissioni alternative e migliorare la connettività. Rupert Stadler, CEO Audi, è particolarmente spavaldo sulla rapida crescita dei SUV ldella casa automobilistica.

Audi, entro il 2020 avrà 60 modelli o varianti rispetto ai 50 attuali. Quale stile crescerà più velocemente?

A livello globale, vi risponderemo in modo proattivo per il crescente numero di clienti che apprezzano la posizione di guida fuoristradistica e il loro senso di una maggiore sicurezza. Abbiamo già deciso di realizzare il SUV più piccolo con la Q1 ed il più grande con la Q8. Indipendentemente dalle dimensioni del SUV, ci sforziamo di essere il più ricercato modello nel segmento. Ad esempio, il prezzo della transazione per una Q7 , è molto simile alla nostra A8 perché i nostri SUV non sono da fuoristrada dura, sono veri e propri veicoli premium, in particolare in termini di adattamento interno e finitura.

L'anno scorso Audi ha mostrato il concetto di SUV TT-ispirato. È la vostra visione per un SUV compatto sportivo?

Il feedback di quel concept è stato molto positivo, ma nessuna decisione è stata ancora presa se costruiremo qualcosa di simile. Se un tale modello ottiene il via libera, per essere al top del suo segmento, dovrebbe essere supportato dalla prossima generazione dell'architettura MQB. Questo significa che non sarebbe arrivato fino a dopo il 2020.

Audi ha mostrato tre diversi concept car Prologue. Cosa farete se quelle macchine piaceranno?

Sono un assaggio della nostra futura direzione del design in modo da poter ottenere un feedback dei clienti. Il primo concept Prologo, mostrato lo scorso anno al salone dell'auto di Los Angeles, ha ricevuto un feedback molto positivo. Questo è stato molto importante per noi perché avevamo ricevuto alcune critiche verso il nostro disegno. Con questo concept abbiamo mostrato dove stiamo andando.

Il concept Prologo Avant mostrato al Salone dell'Auto di Ginevra 2015, è un accenno alla prossima A8 wagon?

Questo concept, con il sua forte sex appeal, ha generato un ottimo riscontro. Per noi, è una conferma che la nostra direzione del design è corretto. Purtroppo, le wagon sono popolari solo in Europa, quindi abbiamo il dubbio se ci sarebbe una domanda sufficiente a giustificare la costruzione di un modello di questo tipo.

E la risposta globale dei modelli Sportback, sono in crescita?

Sicuramente. Vengono apprezzati anche i prezzi di transazione elevati. La A7 Sportback, che si basa sulla stessa architettura della A5 e A6, ha prezzi medi di transazione vicino alla A8.

Ci saranno più varianti Sportback in programma?

Non discutiamo i modelli futuri, ma posso dire che stiamo lavorando duro in questo settore.

 

Chiaramente, i modelli con buoni margini hanno una migliore possibilità di ottenere l'approvazione per la produzione.

Audi ha bisogno di un grande coupè, quattro posti per combattere con la BMW Serie 6?

Modelli come questo, aggiungono prestigio e rilanciano l'immagine del marchio, ma questo segmento è molto piccolo, sempre più piccolo. Se stai cercando di aumentare il volume globale, un grande SUV come la prossima Q8 è più probabile che sia il vincitore rispetto ad una grande coupé.