06 Marzo 2015
dal Mondo

Presto in Cina i regolamenti App per utilizzare Uber-Like Taxi.

Il ministro dei trasporti ha detto che la Cina spera di emanare una regolamentazione sull'uso delle applicazioni mobili per la prenotazione di auto private in qualsiasi momento durante la prima metà del 2015.

"Sono fiducioso che le norme saranno pubblicate entro la prima metà dell'anno", ha detto Yang Chuantang, capo del ministero, secondo il funzionario China National Radio (CNR).

Il Ministero dei Trasporti Cinese, ha vietato tutte le applicazioni dei tassisti provenienti da Uber in gennaio, di utilizzare i driver e auto senza licenza di taxi, nel tentativo di regolamentare il mercato in crescita.

Il Ministero dei Trasporti ha presumibilmente terminato valutando pareri sulla regolamentazione dei conducenti privati e ora aspetterà un commento pubblico dopo la sessione completa annuale del parlamento cinese.

La sessione parlamentare è impostato per terminare il 15 marzo.

Da quando è stato vietato in Cina, lo stato di Uber in Cina e in altre app come Didi Dache e kuaidi Dache sono stati poco chiari.

Yang ha detto che i servizi di auto privati hanno un effetto positivo sul mercato dei trasporti, ma attualmente ci sono troppi servizi su auto private che operano illegalmente, secondo una relazione separata dal funzionario statale Xinhua.

Il capo del ministero ha detto al responsabile degli operatori che non è abbastanza chiara e i diritti del passeggero e la sicurezza non sono "protette", il che è un grosso problema.

Apps come Uber, kuaidi e Didi rappresentano circa il 90% dei taxi nel mercato della Cina. Le due società hanno annunciato a febbraio che avrebbero fatto una fusione per creare quello che credono che sarà uno dei più grandi servizi di trasporto basati su smart-phone al mondo, secondo la Reuters.

Uber ha causato problemi in altre aree per questioni di licenza. Città come Amsterdam, Berlino, New Delhi e Portland, Oregon recentemente hanno vietato o cercato di vietare i servizi Uber.

Attualmente Uber è valutato in circa 40 miliardi di dollari nella sua ultima raccolta di fondi.