15 Luglio 2014
Europa

BMW apre ai suoi competitor per condividere la tecnologia delle batterie.

Per ottenere economie di scala, BMW ha aperto alla condivisione con le case automobilistiche rivali la tecnologia delle cellule a batteria del veicolo elettrico, co-sviluppato con Samsung SDI.

Il capo degli acquisti BMW, Klaus Draeger ha detto che la condivisione della tecnologia ridurrebbe il costo delle celle della batteria, la parte più costosa di un veicolo elettrico.

"Se Mercedes ci ha chiamati, saremo lieti di trovare un modo con Samsung SDI per fornire loro le batterie".

BMW che prevede di aumentare gli ordini di batterie dal suo fornitore esclusivo, Samsung SDI, da "almeno" 20 al 30% nel 2016 rispetto al 2014.

L'accordo di fornitura faceva parte di un memorandum d'intesa siglato tra le due società che comprendeva anche il co-sviluppo di una nuova generazione di batterie.

Samsung SDI aumenterà la sua offerta per la city car alimentata a batterie BMW i3 e ibrida plug-in coupé sportiva i8 e fornirà anche le batterie per i futuri modelli ibridi BMW a partire con il plug-in ibrida X5, ha confermato Draeger.

BMW ha venduto 5.396 vetture i3 nel primo semestre a livello mondiale su un totale di 1,02 milioni di veicoli venduti nello stesso periodo. La casa automobilistica ha detto di aver aumentato la produzione i3 a 100 unità al giorno a partire da aprile e farà aumentare l'uscita di un ulteriore 40% alla fine dell'estate. L'i8 lanciato in Europa nel mese scorso e sarà in vendita negli Stati Uniti il mese prossimo.

BMW ha iniziato a lavorare con Samsung SDI, una filiale del più grande conglomerato industriale della Corea del Sud, Samsung, su cellule di batteria agli ioni di litio nel 2009.

Samsung SDI fornisce le batterie alla Chrysler negli Stati Uniti, per la batteria della minicar 500e e alla Ferrari per l'edizione limitata del modello ibrido LaFerrari.

Per Samsung SDI, che fornisce batterie per Apple, l'ordine si basa sui piani della società per espandere la propria attività automotive. I suoi concorrenti sono la Corea del Sud LG Chem, che fornisce Renault, e Panasonic, che fornisce le batterie alla Tesla.

Lee Sang Hyun, analista di NH Investment & Securities, ha detto che l'affare BMW aiuterà SDI ad avere una maggiore presenza come produttore di batterie per veicoli elettrici negli Stati Uniti e in Europa, dove è relativamente meno noto rispetto ad altri fornitori di batterie.
Secondo la società di ricerca giapponese B3, il mercato globale per le batterie agli ioni di litio automobilistiche salirà dai 4,4 miliardi di dollari del 2014 ai 21,3 miliardi di dollari nel 2020.

Samsung SDI costruisce 600.000 celle della batteria al mese su due linee di produzione di Ulsan. La società aggiungerà una terza linea di produzione entro la fine dell'anno per avere una produzione mensile pari a 900.000 celle della batteria.

Il portavoce di Samsung SDI, David Kim, ha detto che una batteria prende normalmente dal 30 al 40% del costo di produzione di un veicolo elettrico,.

Opzione fuel-cell.

All'evento per annunciare l'accordo, Draeger della BMW ha riconosciuto che una delle sfide degli autoveicoli elettrici a batteria è il driving range limitato, chiamato gamma ansia.

"Questo è il motivo per cui l'intera industria sta ancora cercando molto sulle celle a combustibile, perché non è chiaro quello che sta accadendo anche sul versante delle infrastrutture elettriche", ha detto, aggiungendo che la BMW sta facendo una ricerca su un sistema del veicolo a celle a combustibile.

BMW prevede di incrementare ulteriormente l'acquisto dai fornitori sudcoreani di oltre 300 milioni di euro (408.450.000 $) di valore quest'anno.

BMW utilizza batterie prodotte dalla A123 negli Stati Uniti per le versioni ibride delle sue berline serie 3 e 5 e per l'uscita del nuovo SUV X5 ibrido.