11 Febbraio 2019
dal Mondo

Tata Motors riduce le prospettive di margine di profitto per Jaguar Land Rover per la Brexit e il mercato cinese.

Tata Motors ha abbassato la sua stima al margine di profitto per l'unità Jaguar Land Rover per l'anno fiscale corrente, dopo aver registrato la sua più grande perdita trimestrale giovedì, penalizzata da una perdita di valore una tantum.

Tata Motors prevede che il margine EBIT (guadagni prima di interessi e tasse) per JLR per l'anno fiscale 2018/19 che termina il 31 marzo sia "marginalmente negativo" rispetto a una precedente guida di pareggio, ha detto il direttore finanziario, PB Balaji.

Problemi a JLR, che è stata duramente colpita dagli Stati Uniti, tensioni commerciali della Cina, la bassa domanda di auto diesel in Europa e le preoccupazioni sulla Brexit, hanno portato Tata alla prima sconfitta in tre anni nel trimestre conclusosi a giugno 2018.

Mentre Tata ha annunciato l'intenzione di ribaltare JLR, lo slittamento delle vendite dell'unità è continuato per ora, con le vendite al dettaglio in Cina che sono scese di quasi il 50% durante il trimestre conclusosi il 31 dicembre.

"Stiamo ora intraprendendo azioni chiare e decisive in JLR per rafforzare la sua competitività, ridurre i costi e migliorare i flussi di cassa e rendere il business adatto per il futuro", ha detto Balaji ai giornalisti in una conference call.

La casa automobilistica ha preso provvedimenti per affrontare la scivolata delle vendite in Cina, cambiando la sua strategia per concentrarsi sui profitti dei concessionari invece delle vendite e incentivando le vendite al dettaglio sul commercio all'ingrosso, ha detto Balaji.

"Vediamo un graduale miglioramento in Cina andando avanti, siamo felici di vedere i nostri numeri stabilizzarsi ora in termini di off take", ha detto.

La perdita di Tata è arrivata a 269,93 miliardi di rupie ($ 3,78 miliardi) per i tre mesi chiusi il 31 dicembre, rispetto a un utile di 11,99 miliardi di rupie nel periodo di un anno fa. I ricavi sono aumentati del 5,8% a 762,65 miliardi di rupie.

La società ha assunto una commissione non monetaria di 278,38 miliardi di rupie (3,9 miliardi di dollari) per coprire l'impairment di JLR nei tre mesi fino al 31 dicembre.

JLR, la più grande casa automobilistica della Gran Bretagna, sta subendo interruzioni a causa dell'incertezza sull'accordo Brexit e ha deciso di interrompere la produzione per un paio di settimane ad aprile.

L'accordo Brexit del primo ministro britannico Theresa May è stato respinto in parlamento lo scorso mese e il governo sta cercando di apportare modifiche per ottenere il sostegno dei legislatori, anche se la data del divorzio per la partenza della Gran Bretagna dall'Unione europea incombe tra meno di due mesi.

Tata Motors ha inoltre avviato un piano per la distribuzione di risparmi in contanti di 2,5 miliardi di sterline in 18 mesi fino a marzo 2020. Balaji ha dichiarato di aver già ottenuto risparmi di 500 milioni di sterline e che sta raggiungendo l'obiettivo.

Tata Motors ha anche affrontato un calo delle vendite in India.