06 Agosto 2018
dal Mondo

Daimler abbandona i piani di espansione dell'Iran chiusi dalle sanzioni.

Daimler ha abbandonato i piani per espandere la propria attività in Iran in risposta alle rinnovate sanzioni statunitensi, che entreranno in vigore martedì.

"Abbiamo cessato le nostre attività già ristrette in Iran in conformità con le sanzioni applicabili", ha detto Daimler a Reuters.

All'inizio del 2016, Daimler ha creato una joint venture con il costruttore e concessionario iraniano Iran Khodro per realizzare e distribuire camion Mercedes-Benz nel paese.

Daimler aveva programmato di aprire un ufficio di rappresentanza a Teheran. La dichiarazione, Daimler ha detto che per il momento, non sono state riprese le sue attività legate alle auto o ai camion in Iran.

Daimler ha detto che continuerà a monitorare attentamente gli sviluppi politici.

Il quotidiano tedesco Stuttgarter Zeitung è stato il primo a segnalare la ritirata di Daimler dall'Iran poco prima.