17 Aprile 2018
Europa

PSA, unione tedesca in stallo rispetto allo stabilimento Opel di Eisenach.

Il futuro della fabbrica Opel di Eisenach in Germania è rimasto in bilico lunedì dopo che i delegati sindacali hanno respinto le concessioni salariali richieste dal proprietario di Opel, il gruppo PSA, in cambio dell'impegno a investire in una linea di produzione per un nuovo modello.

La direzione si è riunita venerdì con il consiglio di fabbrica e il sindacato IG Metall per discutere le proposte PSA dopo che i siti tedeschi sono stati esclusi da un vasto piano di investimenti.

PSA ha completato l'acquisizione di Opel per 2,6 miliardi di dollari l'anno scorso, quando la General Motors ha venduto le sue operazioni europee in perdita, ma il CEO Carlos Tavares è stato bloccato nel tentativo di tagliare alti costi di produzione.

Entrambe le parti si sono scambiate la colpa per la mancanza di accordo.

"Questo è molto deludente", ha detto il CEO di Opel, Michael Lohscheller, in una lettera allo staff. Lohscheller ha detto che i rappresentanti del lavoro non hanno offerto alcuna proposta concreta su come raggiungere gli obiettivi di produttività nello stabilimento di Eisenach, uno dei tre principali siti tedeschi, che impiegano 1.800 lavoratori.

La parte del lavoro ha respinto la richiesta da parte del management di concessioni salariali, come ritardare l'aumento di paga del 4,3% concordato nella contrattazione collettiva per l'industria, previsto per la fine di aprile. "I contratti devono essere rispettati e noi chiediamo anche questo da Opel", ha detto Joerg Koehlinger, un direttore regionale dell'IG Metall.

I colloqui falliti di venerdì hanno indotto il Gruppo PSA a sospendere la decisione di produrre un nuovo veicolo "elettrificabile" nello stabilimento, ha detto Lohscheller. Una persona che ha familiarità con la questione ha identificato il veicolo pianificato con il modello SUV Grandland.

"Sfortunatamente, le condizioni per l'approvazione degli investimenti non sono state completamente soddisfatte perché l'incontro di venerdì scorso con i nostri partner sociali non ha prodotto il risultato richiesto", ha detto Lohscheller, aggiungendo che entrambe le parti hanno concordato di continuare i colloqui.

Opel costruisce i modelli Adam e Corsa ad Eisenach, secondo la Guida di Automotive News Europe agli impianti di assemblaggio europei. La produzione di Corsa si trasferirà il prossimo anno a Saragozza, in Spagna, e sarà sostituita dal successore del SUV Mokka.