19 Marzo 2018
Europa

Aston, Rolls, battibecco sulla visione della berlina superluxe di domani.

Il delicato mondo delle vendite di auto ultraluxury è esploso nel mese di febbraio al Salone dell'auto di Ginevra, quando Rolls-Royce e Aston Martin si sono scontrati per le interpretazioni del futuro della berlina superluxury.

È iniziato quando il capo del design di Aston, Marek Reichman, ha dichiarato in un'intervista con la rivista inglese Autocar che Rolls-Royce e Bentley erano "Grecia antica" con il loro tradizionale design a tre scatole di vetture come la Phantom e Mulsanne. Invece, ha dichiarato Reichman, il futuro è con la Lagonda di Aston Martin, un marchio a lungo dormiente reinventato come marchio esclusivamente elettrico e rappresentato allo show di Ginevra dalla sensuale Lagonda Vision Concept.

Torsten Mueller-Oetvoes, il boss infuriato della Rolls-Royce, ha risposto al Financial Times, che Aston Martin aveva "zero indizi" su come vendere a persone ultra ricche e ha poi ha accusato "altre marche automobilistiche" di rubare elementi del suo concept 2016 che immagina un futuro a emissioni zero: la coupé 103EX.

Per il concept della Lagonda, Aston Martin ha massimizzato lo spazio interno e ridotto la lunghezza posizionando le batterie sotto il pavimento, qualcosa che il CEO Andy Palmer ha detto che era possibile perché la piattaforma era solo elettrica. "Sono sicuro che Rolls-Royce e Bentley continueranno a vendere veicoli a benzina, il che significa che le loro piattaforme future dovranno considerare entrambi, che è un compromesso", ha dichiarato ad Automotive News.

Il capo progettista della Rolls-Royce Giles Taylor, ha detto che la riduzione delle dimensioni non sarebbe un obiettivo principale di nessuna futura berlina elettrica. "Adoro la presenza e il grande “peso” della Rolls-Royce", ha detto a margine del salone, "I grandi boulevard dell'America devono essere riempiti".

Per ora la Lagonda è in ritardo rispetto a Rolls-Royce per quanto riguarda la presenza del marchio.

"Il lusso moderno è un ossimoro, ci deve essere una ricchezza per la storia, Lagonda è essenzialmente una startup", ha affermato Sam Livingstone, direttore della società di consulenza sul design automobilistico Car Design Research. "Ma è una misura del suo successo che ha scosso Rolls-Royce."