19 Febbraio 2018
Europa

Il Sig. Dyson vuole costruire 3 modelli EV.

Secondo quanto riportato dal Financial Times, il produttore di aspirapolveri Dyson, punterebbe a portare sul mercato tre auto elettriche.

Il primo modello, previsto per il 2021, sarà prodotto in poche migliaia di esemplari mentre l'azienda esplorerà il mercato stabilendo una catena di approvvigionamento, ha detto il FT citando fonti.

Seguiranno due modelli che saranno più convenzionali e progettati per essere venduti in grandi quantità, ha detto il giornale. Questi utilizzeranno la tecnologia della batteria allo stato solido di Dyson che dovrebbe essere in grado di immagazzinare più energia per un range di guida più lungo e un tempo di ricarica più veloce rispetto alle batterie agli ioni di litio.

Le batterie allo stato solido potrebbero non essere pronte quando il primo EV entrerà in produzione, quindi il modello potrebbe utilizzare temporaneamente batterie agli ioni di litio.

L'inventore James Dyson, che ha fondato l'azienda, ha dichiarato che il progetto di realizzare veicoli elettrici è partito dopo quasi 30 anni che l'industria automobilistica ha respinto le sue idee per ripulire la tecnologia diesel.

Dyson sta investendo 1,12 miliardi di euro (1,24 miliardi di dollari) nello sviluppo delle batterie e ancora una volta nella produzione di automobili, ha riferito il FT.

L'azienda sta esaminando potenziali siti di produzione nel Regno Unito, in Cina e a Singapore.

Toyota è tra le altre case automobilistiche e fornitori che esplorano le batterie allo stato solido. Il suo obiettivo è di averle nei suoi veicoli entro il 2025.