18 Settembre 2017
Europa

VW รจ un "secondo motore" dopo Tesla nei veicoli commerciali elettrici.

Il gruppo Volkswagen è un "secondo motore" nei veicoli commerciali elettrificati, dopo aver lasciato alle spalle aziende come Tesla e Deutsche Post DHL nel metterle in strada, ha detto a un giornale tedesco il capo del business dei camion VW, Andreas Renschler.

Ha affermato che VW potrebbe offrire alternative ad emissioni zero ai camion convenzionali e agli autobus. "Ma forse i produttori tedeschi sono troppo lenti", ha commentato sul quotidiano Tagesspiegel Renschler, che è anche membro del consiglio di amministrazione del gruppo VW.

I costruttori di autocarri come Tesla, Daimler e Navistar International stanno correndo per superare le sfide di sostituire i motori diesel con le batterie in quanto le varie commisiioni di controllo saranno sempre più severe nei confronti dell'inquinamento di anidride carbonica e fuliggine.

Il CEO di Tesla, Elon Musk, ha scritto un tweet mercoledì scorso che l'azienda della Silicon Valley avrebbe mostrato il 26 ottobre un prototipo di un camion semirimorchio elettrico.

"Tesla ha fissato alcuni importanti e buoni impulsi nell'industria", ha detto Renschler a Tagesspiegel, ma ha aggiunto che VW è un "secondo motore, che preferisce controllare un paio di volte di più se le norme sono giuste".

Daimler ha detto giovedì che United Parcel Service sarebbe il primo cliente commerciale statunitense per il suo nuovo camion eCanter a batterie.

Il gruppo tedesco logistico Deutsche Post, in collaborazione con Ford of Europe, ha progettato e realizzato un proprio furgoncino elettrico, lo StreetScooter, e prevede di raddoppiare la produzione annua a 20.000 unità entro la fine dell'anno.

VW ha dichiarato allo show automobilistico di Francoforte che sta accelerando il passaggio a vetture elettriche investendo più di 20 miliardi di euro in veicoli a emissioni zero entro il 2030 per sfidare il pioniere Tesla nella creazione di un mercato di massa.