07 Settembre 2017
dal Mondo

PSA e Almotive assieme per la guida autonoma.

Il gruppo PSA e la start-up Almotive, stanno collaborando per sviluppare una tecnologia di guida autonoma al livello 4, che non richiede alcun intervento umano in condizioni definite.

L'azienda ungherese, utilizzerà software e hardware di intelligenza artificiale sui veicoli PSA per testare il controllo adattabile di crociera, i cambi automatici delle corsia, i cambiamenti tra guida umana e autonoma e l'eliminazione di possibili collisioni. Il pilota utilizzerà autostrade francesi a velocità fino a 129 km / h (80 mph). Le aziende non hanno detto quando i driver testeranno e quanti veicoli saranno coinvolti.

"La prova dell'intelligenza artificiale per i veicoli autonomi di livello 4 e 5 è una priorità per Groupe PSA", ha dichiarato Carla Gohin, vice presidente senior dell'innovazione presso la PSA, in una dichiarazione. "La collaborazione con AImotive ci offre l'opportunità di fare queste sperimentazioni in condizioni di vita reali".

Le aziende hanno iniziato a lavorare sul progetto a maggio, installando l'hardware e il software di AImotive su una Citroën C4 Picasso. La tecnologia è già stata sottoposta a test preliminari in un territorio di prova in Ungheria. Il pilota utilizzerà anche simulazioni per testare virtualmente la piattaforma.

In attesa di entrare negli Stati Uniti, PSA sta concentrando notevolmente le tecnologie di mobilità e trasporto, sperando di offrire nuovi servizi ad alta tecnologia ai clienti americani prima di vendere automobili sul loro mercato.

AImotive, partita nel 2015 e con uffici a Mountain View, California e Helsinki, in Finlandia, sta sviluppando una piattaforma artificiale intelligente per auto completamente senza conducente. Dato che la start-up non costruisce automobili, avrà bisogno di partner come PSA per condurre prove a livello reale.

"Mentre AImotive continua a muoversi verso la piena autonomia, il livello 5 guida, la fornitura di funzionalità autonoma del driver è una parte necessaria del processo", ha dichiarato Laszlo Kishonti, CEO di AImotive.