26 Luglio 2017

L'amministratore delegato di VW reguardisce il capo delia divisione Porsche sulla critica all'Audi.

Il direttore del gruppo Volkswagen, Matthias Mueller, ha criticato il capo del lavoro di Porsche su commenti pubblici della gestione di Audi in un segno di crescenti tensioni all'interno dell'azienda automobilistica.

Mueller ha dichiarato che i commenti di Uwe Hueck, capo del lavoro di Porsche, riferivano che i manager di Audi siano stati licenziati per il ruolo del marchio premiun nello scandalo diesel di VW Group, erano "nient'altro che utili".

"Il consiglio di vigilanza certamente non ha bisogno di alcuna didattica su come deve fare il suo lavoro", ha aggiunto Mueller in un'intervista con il quotidiano tedesco Heilbronner Stimme.

La natura e la maniera dei commenti di Hueck non seguono la cultura aziendale di VW, ha affermato Mueller, che ha guidato Porsche come amministratore delegato per cinque anni prima di diventare CEO di VW Group una settimana dopo lo scandalo sulle emissioni nel settembre 2015.

Hueck, capo del consiglio di lavoro di Porsche e membro del consiglio di vigilanza di VW, ha fornito questa intervista al giornale Bild am Sonntag in cui critica i responsabili Audi.

In maniera separata, Handelsblatt ha riferito la scorsa settimana che Audi sta prendendo in considerazione il licenziamento di quattro membri del consiglio di amministrazione, tra i suoi capi di vendita e di produzione a causa dello scandalo sulle emissioni. La parte di Audi nel taglio delle emissioni del gruppo VW Group è stata oggetto di forti citiche nel mese di marzo quando gli investigatori tedeschi hanno fatto irruzione negli uffici del marchio.