14 Luglio 2017
Europa

Daimler convocato in Germania per affrontare le denunce sul gasolio.

Un comitato del governo tedesco che sta indagando sui produttori di automobili, ha convocato Daimler in una riunione giovedì per affrontare le accuse della vendita di automobili con emissioni eccessive, ha detto il ministro dei trasporti.

Il quotidiano tedesco, la Sueddeutsche Zeitung, citando un mandato di ricerca emesso da un tribunale di Stoccarda, ha riferito mercoledì che Daimler era stato accusato di vendere più di un milione di automobili con emissioni eccessive in Europa e negli Stati Uniti.

Daimler ha dichiarato di rispettare la richiesta del gruppo di esperti del ministero del trasporto, ma ha rifiutato di dire se il direttore generale Dieter Zetsche avrebbe partecipato alla riunione.

"Abbiamo sempre sostenuto l'opera delle autorità in passato e continueremo a farlo in futuro", ha detto un portavoce via email. "Ecco perché siamo, naturalmente, disponibili anche per le discussioni con il Ministero federale dei trasporti".

Il ministero dei trasporti ha istituito il suo comitato di indagine dopo che il gruppo Volkswagen ha ammesso nel settembre del 2015 di aver installato un software segreto nelle sue automobili diesel negli Stati Uniti e altrove per ingannare le prove di emissione di ossidi di azoto.

Due mesi fa, i procuratori di Stoccarda hanno cercato i siti di Daimler in Germania dopo le accuse di falsa pubblicità e l'eventuale manipolazione fraudolenta dei sistemi di trattamento dei gas di scarico nelle automobili diesel.