06 Marzo 2017
dal Mondo

Mercedes richiamerĂ  1 milione di veicoli dopo 51 incendi scoppiati per un difetto.

Daimler ha confermato che richiamerà 1 milione di veicoli Mercedes-Benz in tutto il mondo a causa del rischio di incendio, dopo che sono stati segnalati 51 incendi causati da un fusibile difettoso.

La casa automobilistica ha detto che non ci sono stati feriti o morti causati da questo problema. I richiami inizieranno nel mese di luglio, quando le parti di ricambio saranno disponibili.

Il richiamo riguarda i modelli di classe C, Classe E e CLA e SUV GLA e GLC, il tutto a partire dal 2015 fino al 2017, per un difettoso "limitatore di corrente," o il fusibile, secondo la divulgazione di regolamentazione degli Stati Uniti di Daimler.

Una correzione è già stata implementata per la produzione di nuovi veicoli e per i veicoli presenti nelle concessionarie, verrà inserito un fusibile supplementare prima di essere vendute, ha detto la società.

"Eventuali veicoli interessati in lista di vendita, non saranno venduti fino a che non potranno essere equipaggiati con il fusibile aggiuntivo", ha detto un portavoce di Mercedes-Benz.

Dei milioni di veicoli da richiamare, 307.629 sono in garanzia, che è un valore inferiore di circa 40.000 che Mercedes-Benz ha riferito agli enti di controllo statunitensi.

Daimler, alla divulgazione della notizia, ha detto che il problema ha avuto origine in casi in cui il motore non si avvia. In tal caso, il "limitatore di corrente" nel motorino di avviamento può surriscaldarsi dopo ripetuti tentativi di avviare i veicoli, causando calore e rischio di incendio delle parti in plastica vicine, dice il rapporto.

Mercedes-Benz ha detto che non ha avuto subito una conferma dei numeri dei veicoli che devono essere richiamati al di fuori degli Stati Uniti.

L'America è tra i tre più grandi mercati per Mercedes-Benz, gli altri sono Cina e Germania.

Un portavoce di Mercedes-Benz Stati Uniti, ha detto che dei 51 incendi, 30 sono stati segnalati nel mercato statunitense.

Mercedes-Benz e Daimler ha detto che inizierà a contattare i clienti “americani” alla fine di marzo. Nessuna parola su quando saranno informati i proprietari degli altri mercati.