04 Aprile 2014
dal Mondo

Volvo sogna di vendere 1 milione di auto all'anno dopo il 2020

Secondo un rapporto dell'agenzia Reuters, Volvo punta a vendere oltre un milione di veicoli all'anno entro il decennio.

La casa automobilistica ha confermato il suo trend di crescita nel nono mese consecutivo e sta cercando di aumentare le vendite annuali a 800.000 veicoli entro il 2020, e che dovrebbe raddoppiare il suo totale rispetto allo scorso anno.

il presidente Li Shufu in un'intervista al quotidiano economico svedese Dagens Industri ha detto che "L'obiettivo a lungo termine, oltre il 2020 è superiore a un milione di automobili".

L'aumento delle vendite è attribuibile alla forte domanda globale in Cina, e ad una ripresa negli Stati Uniti. La società ha confermato di aver venduto 47.850 vetture a livello globale nel mese di marzo, con un aumento del 17,9% rispetto allo stesso periodo nel 2013.

Che evidenzia i dati di vendita per il primo trimestre a 108.170 auto ca., un 9,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

La ripresa degli Stati Uniti ha fatto aumentare le vendite di Volvo, con una forte crescita in diversi mercati europei, come la Gran Bretagna, Germania, Italia e Francia.
La Cina è diventata un luogo chiave per Volvo, nel tentativo di entrare nel mercato che piace, ovvero i brand del lusso automobilistico come Mercedes, Audi e BMW.

La vendita di Volvo in Cina è aumentata di quasi il 50% lo scorso anno, e si aspettano nuovi modelli e un ampliamento della propria rete di concessionari nel più grande mercato dell'auto nel mondo per incrementare ancora di più le vendite di quest'anno.

Le vendite di nuovi veicoli negli Stati Uniti è sceso però del 10% nel 2013.

Cina Zhejiang Geely Holding Group ha acquistato Volvo da Ford Motors nel 2010.