09 Dicembre 2015
Europa

Audi corregge i V6 diesel per il mercato USA.

Audi dice che ha trovato delle semplici correzioni tecniche per mettere in regola i suoi motori diesel 3.0 litri che le autorità di regolamentazione degli Stati Uniti dicono violino le leggi per l'ambiente nel paese. Il motore è montato su circa 85.000 Audi, VW e Porsche diesel vendute negli Stati Uniti.

"Soluzioni semplici e customer-friendly sono in discussione", ha detto il CEO di Audi Rupert Stadler in una riunione di 7.000 lavoratori presso la sede Audi di Ingolstadt, in Germania. "Ogni giorno stiamo compiendo un ulteriore passo verso la soluzione", ha detto.

Audi, il mese scorso ha detto che non è riuscita a rivelare tre controlli nelle funzioni del software delle emissioni sul motore V6, noti come dispositivi di controllo delle emissioni di ausiliari (AECDs), come richiesto dalla legge degli Stati Uniti. Uno dei AECDs montati per regolare la temperatura di esercizio di convertitori catalitici è considerato un impianto che si puo manipolare secondo la legge degli Stati Uniti.

Il marchio ha presentato una soluzione alle autorità statunitensi, il motore può essere reso compatibile con un semplice aggiornamento del software.

Stadler è stato sotto il fuoco da parte di alcuni rappresentanti dei lavoratori per escludere inizialmente eventuali modifiche al motore. Egli dovrà affrontare, nel consiglio di sorveglianza di VW, su come Audi dovrà affrontare la crisi del momento in cui le sue vendite stanno rallentando e il calo della domanda per i suoi modelli in Cina, il suo più grande mercato in volumi.

Audi rappresenta circa il 40% del risultato consolidato della controllante Volkswagen Group.

Il Consiglio di sorveglianza di Audi la scorsa settimana ha nominato Amministratore Delegato del Gruppo VW Matthias Mueller in qualità di presidente e Stefan Knirsch come capo dello sviluppo, sucessore di Ulrich Hackenberg, il quale era stato sospeso due mesi fa insieme ad altri due dirigenti strettamenti legati allo sviluppo dei motori diesel al centro dello scandalo.