12 Ottobre 2015
dal Mondo

Prima auto senza pilota nel 2020 per Toyota.

Toyota ha rivelato la sua intenzione di partecipare con Google e altri giganti della Silicon Valley alla gara automobilistica di auto senza conducente con l'obiettivo di lanciare il suo primo veicolo autonomo entro il 2020.

La casa automobilistica giapponese sta lavorando su una tecnologia che permette una "guida automatica", o la possibilità per le auto di entrare e uscire dalle autostrade e cambiare corsia senza alcun aiuto da parte del conducente, secondo il Wall Street Journal. La società in precedenza ha denominato tale tecnologia come un "supporto driver avanzato."

"Avevamo paura che, usando il termine 'guida automatica,' la gente avrebbe frainteso che gli esseri umani non fossero coinvolti", ha detto Masahiro Iwasaki, un ingegnere che fa parte dello sviluppo autonomo della tecnologia.

I prototipi di auto senza conducente della Toyota, uno dei quali si chiama "autostrada compagno di squadra," non sono destinati a sostituire i piloti umani, ma piuttosto di aiutarli nelle situazioni più impegnative, ha riferito lo IEEE Spectrum.

Attrezzature specifiche a bordo che permetteranno di capire le condizioni del traffico e prendere decisioni al momento come cambiare corsia, accorciare e mantenere la distanza dagli altri veicoli.

Toyota ha ancora molta strada da fare prima che i suoi veicoli completamente autonomi entrino sul mercato, non solo per il miglioramento della tecnologia, ma per i costi, il prezzo corrente di sensori per auto-guida, presentano diversi ostacoli, ha segnalato IEEE Spectrum.

Tuttavia, Toyota crede ancora di rendere la sua auto auto-guida una realtà, investendo nel talento e nelle risorse coinvolte nel campo della robotica e dell'intelligenza artificiale. Tali investimenti comprendono l'assunzione di Gill Pratt, ex manager di Advanced Research Projects Agency del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, e di lavorare con il Massachusetts Institute of Technology e la Stanford University per creare Intelligenza Artificiale.