17 Settembre 2015
Europa

Il CEO di Porsche Mueller si offre per seguire le marche di auto sportive nella nuova VW.

Matthias Mueller, CEO di Porsche, si candida a gestire le operazioni di auto sportive del Gruppo Volkswagen visto che la casa automobilistica adotterà una nuova struttura per aumentare i rpofitti e le vendite all'estero.

VW punta a decentralizzare, cedere più potere alle divisioni e marchi stranieri, nel tentativo di aumentare le vendite negli Stati Uniti e in altri mercati e diventare più agili, hanno detto le fonti Reuters nel mese di giugno.

Mueller, un membro del consiglio vertici di Volkswagen, ha detto che vuole dare più responsabilità e di collaborare tra i marchi all'interno del gruppo di appartenenza e ha presentato la sua canditatura sul ring per creare un'unione tra Porsche, Bentley e Bugatti.

"Vorrei assumere questo compito", ha detto il dirigente in un'intervista al salone dell'auto di Francoforte.
Il 12 brand del gruppo VW "non può più essere gestito in questo modo centralizzato", ha detto, aggiungendo che nessuna decisione su formazioni di marca o di personale sono state ancora prese.

Un legame tra Porsche e Bentley "sarebbe un passo logico verso il futuro", ha detto Mueller, aggiungendo che la prossima generazione del modello Continental di Bentley userà la piattaforma modulare Porsche MSB usata dalla coupè sportiva Porsche Panamera.

VW ha più che raddoppiato le vendite di auto e quasi triplicato l'utile nel corso degli ultimi otto anni, il CEO VW Martin Winterkorn ha detto alla Reuters TV, aggiungendo che i migliori giocatori "devono regolare la struttura aziendale alle nuove (vendite) volumi e altre sfide."

Il nuovo assetto societario di VW, che sarà discusso dal consiglio di sorveglianza il 25 settembre, può innescare un rimpasto più ampio di manager, che potrebbero causare la caduta, addirittura la perdita del posto al capo delle vendite Christian Klingler, ha detto una fonte in giugno.