27 Maggio 2015
Europa

Lamborghini sta per annunciare la produzione italiana del nuovo SUV.

Lamborghini è pronta per annunciare nella giornata di mercoledì 22 maggio che costruirà un nuovo SUV in Italia dopo aver raggiunto un accordo sulle agevolazioni fiscali con il governo italiano.

Il capo della Lamborghini, Stephan Winkelmann e Rupert Stadler, amministratore delegato di Audi, hanno in programma di partecipare ad una conferenza stampa a Roma con il Primo Ministro Matteo Renzi per annunciare l'accordo. Un rappresentante della Lamborghini ha rifiutato di commentare.

In cambio del programma della Lamborghini di assumere fino a 500 persone, il governo di Renzi concederà fino a 80 milioni di euro (87 milioni dollari) di agevolazioni fiscali e altri benefici per espandere la produzione in Italia.

Audi sta cercando di ampliare la gamma della Lamborghini al di là di supercar a due posti, che hanno limitato appeal nei mercati emergenti come la Cina, dove le condizioni delle strade sono pessime.

Sarà il primo SUV del brand, poiché la produzione dell'LM002 boxy - il cosiddetto Rambo Lambo - si è conclusa nel 1993.

Lamborghini si è riunito diverse volte negli ultimi mesi con i rappresentanti del governo italiano prima di prendere una decisione definitiva sulla produzione del SUV.

Per tagliare i costi, il telaio e altri componenti chiave sono impostati per essere prodotti nelle fabbriche del Gruppo Volkswagen, come ad esempio nello stabilimento Volkswagen di Bratislava, in Slovacchia, che costruisce l'Audi Q7 e il VW Touareg e la cornice per la Cayenne SUV Porsche e tutti e tre i SUV condividono le stesse basi.

Il SUV Lamborghini si presenta come la crescente ricchezza dei ricchi nel mondo che ha portato a vendite record nello scorso anno per la maggior parte delle grandi case automobilistiche del lusso. Per Lamborghini, le consegne sono aumentate del 19% al massimo di tutti i tempi di 2.530 vetture.

Lamborghini ha già detto che ha il potenziale di vendere 3.000 SUV all'anno, più che raddoppiando la dimensione del marchio. Il modello competerà con altri SUV ultraluxury come la Maserati Levante e Bentley Bentayga.

Lamborghini ha rinnovato il contratto di lavoro con i sindacati italiani il 22 maggio.